Contatti  
 
 
home page Societa' LA CITTA'
 
 
     
 

La città di Gaeta

Gaeta...

miscellanea di ALPINISMO, NATURALISMO, SUBACQUEA

Un territorio tra due mari Itinerario - Storico - Monumentale

Città fortezza, articolato tracciato di vicoli, stradine, scale con innumerevoli porte, bastioni, caserme, chiese bizantine e rinascimentali,Gaeta piazza Armi campanili, ruderi romani, chiostri e giardini pensili che dal mare portano al Castello.


L'origine del nome Gaeta deriva secondo la leggenda ricordata anche da Virginio (Eneide VII ), da "Cajeta", nome della nutrice di Enea che ivi fu sepolta. Secondo lo storico greco Strabone invece il nome della città deriva da Kaiattas (cavità).
La favorevole posizione geografica ed il clima mito fecero di Gaeta un luogo di villeggiatura rinomato sin dai tempi dell’ antica Roma. Golfo di gaetaCaduto l’ impero romano d’ Occidente, dopo essere stata sotto il dominio Bizantino, Gaeta si costituò in ducato indipendente, governato da Ipata locali. Il “ Codex Cajetanum “ rende ampia testimonianza della floridezza che la città raggiunse nel periodo ducale trafficando con l’Oriente. Fu patria di artisti: il mecenatismo dei suoi facoltosi abitanti le procurò un ricco patrimonio d'arte s da consacrarla "Venezia del Tirreno".Con l’ invasione dei saraceni mise in evidenza la sua importanza come luogo fortificato e tale carattere andò sempre più affermandosi con Carlo d’ Angiò e Alfonso D’ Aragona. Nel 1387 Ladislao Durazzo, re di Napoli, la elesse a capitale provvisoria. Subì innumerevoli assedi assistendo a continuicambi di governo e dominazioni. Sotto Carlo V venne potentemente fortificata e godette di un lungo periodo di pace. Nel 1848, in seguito ai moti di Roma, ospite dei Borboni, vi si rifugiò in essa Pio IX che qui concepì il Dogma dell’ Immacolata Concezione.
Fu l’ ultimo baluardo del Regno Borbonico e capitolo il 13 febbraio 1861 dopo essere stata assediata dal Generale Cialdini e dalla flotta dell’ Ammiraglio Perseo. Con la caduta di Gaeta si compiva l’ Unità d’ Italia.
Campanili
Campanile AChiesa dell’ Annunziata:
Campanile a vela sulla facciata barocca (XVII) realizzato in epoche successive, reca il quadrante dell’ orologio in maiolicato campano e la celletta delle due campane di stile diverso.
Campanile S LuciaSanta Lucia:
di derivazione islamica, ( XII sec) è a due piani ed ha una copertura a sezione ogiva. Presenta sul piano superiore, un semplice ordine di finestre a bifore con capitelli e colonnine di marmo. Sul piano inferiore una semplice monofora sui quattro lati.

Campanile DuomoSan Giovanni a Mare: Campanile a tamburo con cupola emisferica, (X sec) reca caratteristiche decorazioni ad intarsio di tufo bicolore. Bella ed armoniosa la cupola si ispira agli esempi della costiera amalfitana che si fondono con le tradizioni locali

Campanile San Domenico San Domenico: Normanno del XII sec. con torre campanaria quadrata dotata una bifora ad archi tondi su ciascun lato.i.
Campanile DuomoDuomo: di stile romanico- gotico - moresco elaborato da maestri locali (XII sec) alto 57 metri. Alla base sono stati utilizzati blocchi di spoglio di resti romani, colonne fregi e sarcofagi. E’ costruito su tre piani ed ogni piano si distingue dall’ altro per una diversa modalit? di costruzione. La grandezza delle bifore, i fregi che presentano una serie di archi acuti, si alternano diversamente ad ogni piano. E’ sormontato da una torretta ottagonale il cui disegno e decorazione realizzano una perfetta fusione dello stile arabo e quello gotico, con esiti di trasognata bellezza.

Arte

Adorazione dei pastori" L' Adorazione dei Pastori " ( XVII sec ) di Luca Giordano

Immacolata"Maria Immacolata" (XVII sec) di Scipione Pulzone
Incoronazione"L' Incoronazione di Maria " (XV sec) di Giovanni da Gaeta PresbiteriChiesa Annunziata Il Grande Polittico (XVI sec) di Andrea da Salerno
Santerasmo" Il SS Erasmo e Marciano protettori di Gaeta " (XVIII sec) di SebastianoConca




Nel Museo Diocesano e nella Pinacoteca di Palazzo de Vio sono visibili numerose altre opere d' arte


 
ALTRE INFORMAZIONI
La Città di GAETA
Un po' del passato
Oasi Blu
Fortezza
Chiese
Falesie
Naturalismo
Informazioni Utili
 
2016 - Calendari / Calendar pallamano
2016 - Calendari / Calendar BEACH
2016 - Squadre iscritte/teams entered FEMALE
2016 - BEACH Multimedia Photo
2016 - CALISE Video
2016 - CALISE Photo
GALLERY - NEWS
Hanno partecipato
     
 

ARCHIVE - Archivio Società

     
   
 
ARCHIVE / Archivio
Memorial F. CALISE
     
   
 
 

| Home | F. CALISE archivio | SOCIETA' archivio | La Città | Informazioni Utili
Photo Gallery | Video gallery | Hanno detto di noi | Attività Over | News | Privacy

Copyright 2009 © -
Gaeta Handball 84 - Tutti i diritti sono riservati
Via Flacca km 20.800 - 04024 - Gaeta (LT)- e -mail violaantonio@tiscalinet.it - Tel / Fax. +39 771 743074 - cell 0339 1123631 - Tel Uff. +39 0771 779201 Fax Uff +39 0771779468
powered by freefotohunter.com